Ti chiama

E tu lo sai

Lo riconosci il suono

Si appropria di te

Con paterna autorità

Con dolce armonia

È una carezza, è un rimprovero

Scandisce la memoria di lenti tempi

Di tenui rumori

Di soavi profumi

Ritorna a noi dicono le onde

Cullati con noi

Ritorna bambino per un pò

Noi ci ricordiamo di te

Quando ti muovevi incerto

ti proteggevamo divertendoti

T’inculcavamo i nostri ritmi

I ritmi della natura

i ritmi della esistenza

Ti avvolgevi

T’inebriavi di semplicità

Eri un tutto con noi

Ci piace ridarti le carezze, sappiamo che siamo stati nella tua mente

lo avvertiamo

le tue dita ci pettinano con amore

sentiamo che ci ascolti

Noi siamo qua

L’armonia della tua anima un pò ci appartiene

Ti aspetteremo

E ti riconosceremo.