Il posto di chi sogna un mondo comune

INCONTRO D’ESTATE

Era d’estate.

La bellezza riluceva

tra l’acqua e il sole.

E tu,

bagnata di sudore,

nel limpido torrente

cercavi refrigerio.

Ed io,

sulle papille ovattate

dalla verde boscaglia,

scorgevo nuovi odori.

Quello tuo e il mio,

densi di sogni:

belli, 

proibiti,

a volte ingigantiti…

ma nostri e condivisi.

In quel tavolo d’estate,

tra bicchieri i nostri visi,

è stato un gioco seducente, 

berti dolcemente.


Alcune segnalazioni:
Una meravigliosa occasione per leggere poesia e prosa nella natura
Un laboratorio di avvicinamento alla poesia a Firenze
Avete altre segnalazioni da farci su gruppi di poesia che frequentate, incontri letterari, esperienze di lettura? Scriveteci e le divulgheremo!

Per leggere altre poesie di Francesco Bernacchioni

Chi è Movimento Sottile?

Foto Elisa Ricci

Precedente

AMICA MIA

Successivo

BUON SAN VALENTINO (DAVVERO) A TUTTI!

  1. Ilaria Stefanucci

    “Odori densi di sogni”.
    Bellissima immagine Francesco! Elettrica direi…
    E mi si apre mentalmente il link a una poesia di Nazim Hikmet che più o meno fa “sei la mia carne che brucia come la nuda carne delle notti d’estate”. Bisognerebbe parlarne di più di amore, di passione, fa bene, rigenera, dà vita a sogni e desideri. E sognare non fa male mai. Neanche se si rischia l’illusione. Scrivi ancora dai…che queste immagini ti riescono bene!

    • Francesco Bernacchioni

      Grazie Ilaria, come sempre sei troppo gentile…gli odori, i profumi, son sempre densi di sogni…quelli del passato che sovvengono alla mente all’improvviso traboccanti d’emozioni e quelli futuri, ricamati sul presente, emozionanti in quanto sconosciuti e pertanto ingigantiti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén